Il Museo Storico dell'Arma di Cavalleria
di Pinerolo
Back Segui il giro virtuale del Museo facendo click con il mouse sulla porta a destra. Quella a sinistra riporta nella sala precedente.

(
oppure puoi usare la pianta del museo)
Next Room


LA SALA COPPE E TROFEI (prima parte)

Entriamo ora in quella che fu la sala principale del vecchio Circolo Ufficiali della Scuola ed è ora la Sala Coppe e Trofei. Nella prima sala sono custodite le uniformi più antiche e più rare a partire dall'uniforme dell'Armata Sarda, indossata fino al 1874, all'uniforme successiva con i gradi a fiorone. Nel 1903, l'uniforme diventerà più sobria con i gradi costituiti da semplici stellette apposte sulle spalline. Due grandi fotografie ritraggono: il futuro presidente della FIAT Giovanni Agnelli, nell’uniforme di Sottotenente del reggimento “Savoia Cavalleria”. Il nipote, l’Avvocato Giovanni Agnelli, nell’uniforme di Sottotenente del reggimento “Genova Cavalleria”, successivamente prestò servizio nel reggimento “Cavalleggeri di Lodi” e figura tra i Soci fondatori del Museo. Al centro, una serie di acquerelli, di lavori a china e di lavori a matita di Stanislao Grimaldi del Poggetto, disegnatore di Corte del Re Vittorio Emanuele II. Due vetrine, conservano le Coppe e i Trofei, sottratte alle razzie della Guerra, dopo l’8 settembre 1943 e salvate grazie all’opera del Colonnello Mario Tonini, che durante la notte nascondeva nei carri adibiti al trasporto del letame ed nei sacchi di biada, le coppe ed i trofei della Scuola. Il giorno successivo le depositava nella Cassa di Risparmio di Pinerolo. Nell’ottobre dello stesso anno, il Ten. Pier Carlo Romagnoli, depositò nella Cassa di Risparmio di Torino, due bauli con cimeli della Scuola. Dopo la conclusione della Guerra, ricostituitosi il Circolo della Cavalleria, le coppe, i trofei e gli altri cimeli tornavano al loro posto in questi locali. In una vetrinetta la sciabola di cavalleria francese appartenuta all'Ufficiale dei Corazzieri Vittorio Figarolo dei Conti di Gropello Sottotenente nel 5° Reggimento Corazzieri della Grande Armata dell'Imperatore Napoleone I°, in quella successiva un esemplare di uniforme, epoca 1877, del Maggior Generale Vittorio Barattieri di San Pietro che, nel grado di Colonnello, comandò il reggimento “Genova Cavalleria” a Custoza nel 1866.



Uniforme Armata Sarda 1861

 


Uniforme con i gradi a fiorone 1874

 


Uniforme 1903



Avvocato Giovanni Agnelli
Studi Uniformologici Stanislao Grimaldi del Poggetto
Senatore Giovanni Agnelli


Prima vetrina coppe e trofei

Ritratto del  Colonnello Mario Tonini

Ritratto del  Tenente Pier Carlo Romagnoli


Seconda vetrina coppe e trofei

Sciabola del Sottotenente Vittorio Figarolo  dei Conti di Gropello

Uniforme del Maggior Generale Vittorio Barattieri di San Pietro



Next Room


Copyright © Associazione Amici del Museo Storico della Cavalleria

 

[Home Page]