Il Museo Storico dell'Arma di Cavalleria
di Pinerolo
Back Segui il giro virtuale del Museo facendo click con il mouse sulla porta a destra. Quella a sinistra riporta nella sala precedente.

(
oppure puoi usare la pianta del museo)
Next Room


GALLERIA PRIMA GUERRA MONDIALE E CAVALLERIA DELL'ARIA (sesta parte)

Le tre vetrine di sinistra, sono dedicate ad alcuni Ufficiali piloti appartenenti all’Arma di Cavalleria. E’ solo il caso di precisare come la quasi totalità provenisse dai ranghi dell’Arma.
La prima è dedicata al Capitano Filippo Valdimiro, del Reggimento "Cavalleggeri di Vicenza", Medaglia d’Argento Al Valor Militare.
La seconda è dedicata:
- ripiano alto: al Capitano Francesco Baracca, Medaglia d’Oro al Valor Militare, già di "Piemonte Reale". Interessante la
  dichiarazione del Commendator Enzo Ferrari, fondatore dell’omonima casa automobilistica, che racconta come il cavallino rampante, stemma   
araldico del Reggimento Piemonte, su richiesta della Contessa Baracca, madre dell’Eroe, venisse adottato quale simbolo della nascente   Scuderia;
- ripiano centrale: al Tenente Orazio Brizio Falletti, dei "Cavalleggeri di Palermo", caduto con il proprio aereo, nei cieli di   Oderzo (TV), sulla   linea del Piave. Sepolto dagli austriaci, la croce conservata a lato individuava la sua tomba;
- ripiano basso: al Tenente Colonnello Gabriele D’Annunzio, dei "Lancieri di Novara", Medaglia d’Oro al Valor Militare,   creato dal Re per i   suoi ardimenti in Guerra, Principe di Montenevoso.
La terza vetrina è dedicata al Principe Fulco Ruffo di Calabria, Ufficiale dei "Cavalleggeri di Mantova", che riunì nel proprio medagliere, 1 Ordine Militare di Savoia, 1 Medaglia d’Oro, 2 Medaglie d’Argento e 4 Medaglie di Bronzo al Valor Militare. La vetrina fu donata al Museo dalla Principessa Paola di Liegi, nata Ruffo di Calabria, attuale Regina del Belgio.

 


Capitano Filippo Valdimiro



In alto: Maggiore Francesco Baracca
Al centro: Tenente Brizio Falletti
In basso: Ten. Col. Gabriele D'Annunzio

Nobile Fulco Ruffo di Calabria

 

Prima di uscire dalla Galleria, sulla sinistra l'uniforme dell'Infermiera Volontaria della Croce Rossa, Teresa Floreale, con il suo medagliere ed il cartello della Dogana Austriaca di Strassoldo, ove, è il caso di ricordarlo, alla fine del XVI Secolo, furono ospiti dell’omonimo Conte, i Capitani ed Ingegneri veneziani, che sovrintesero alla costruzione della Fortezza di Palmanova, realizzata in neppure 10 anni (1593-1600).

 


Infermiera Volontaria C.R.I. Teresa Floreale

Medagliere Teresa Floreale

Cartello Dogana Austriaca di Strassoldo




Next Room

         Copyright © Associazione Amici del Museo Storico della Cavalleria

[Home Page]