Il Museo Storico dell'Arma di Cavalleria
di Pinerolo
Clicca qui per tornare alla Pagina precedente

 


Colori: Bavero nero, paramano nero filettato di rosso – Fu costituito nel 1936 in Roma. Nel 1940-41 partecipò alle operazioni in Africa Settentrionale e con i Battaglioni XX e XXI costituì il "raggruppamento carristi". Sbarcato in Africa Settentrionale subito dopo l'entrata dell'Italia in guerra, fu il primo Reggimento ad essere impegnato in combattimento, penetrando in territorio egiziano sino a Sidi el Barrani, impiegando Carri "L" e "M11". Costretto a ripiegare per ineguatezza dei mezzi e per l'andamento, allora, sfavorevole alla campagna, si sacrificò completamente il 21 gennaio 1941 a Tobruk, dove i superstiti diedero alle fiamme la bandiera con gli onori militari sotto una tempesta di fuoco, accomunandola alle anime degli eroi che si erano immolati per la sua gloria. Dopo l'8 settembre 1943, in seguito agli avvenimenti determinati dall'armistizio, il 4° Reggimento che si trova a Roma, viene disciolto. Il 1° gennaio 1953 il Reggimento è ricostituito in Roma ed assegnato alla Divisione corazzata "Pozzuolo del Friuli". Nel mese successivo inquadra i Battaglioni Carri I, II e III, tutti di nuova formazione. Il 1° maggio 1958, mutati i compiti operativi, l'unità diviene 4° Reggimento Fanteria Corazzato ed entra a far parte della Divisione "Legnano" prendendo sede in Legnano. Il 29 ottobre 1975, il 4° Reggimento corazzato viene sciolto. Le tradizioni reggimentali sono affidate al XX Battaglione Carri che dal 30 ottobre diviene autonomo e prende il nome di 20° Battaglione Carri "M.O. Pentimalli". Alla nuova unità il 15 novembre 1976 viene assegnata la bandiera del 4° Reggimento. Il Battaglione viene a sua volta soppresso il 30 gennaio 1991. Il 18 settembre 1992, il 4° Reggimento Carri viene ricostituito in Ozzano Emilia e il 1° settembre 1993 cambia sede con quella del 33° Reggimento Carri in Civitavecchia (il 4° di Ozzano Emilia si trasforma in 33° nello stesso giorno e il 33° in 4°). Il 4 settembre 1995, il 4° Reggimento viene disciolto e ricostituito in Bellinzago Novarese.

 

RICOMPENSE ALLO STENDARDO

1 Medaglia d’Oro al Valor Militare - 2 Medaglie di Bronzo al Valor Militare.

FESTA REGGIMENTALE

21 Gennaio, Africa Settentrionale - Tobruk 1941.

 


“COLORI” E FREGIO
Bavero
Banda Pantalone Ufficiali
Paramano



Fregio

 

Clicca per vedere il fregio e la mostreggiatura di oggi

 

Copyright © Associazione Amici del Museo Storico della Cavalleria

  [Pagina precedente]